Stampa
Categoria: Quesitario
Visite: 521

Sono un’insegnante di scuola primaria di lunga esperienza, tuttavia da quest’anno, forse per ritorsione, la dirigente scolastica ha destinato ben otto ore del mio orario al potenziamento, da occupare in sostituzioni dei colleghi assenti. Il fatto è che l’istituto comprensivo dove lavoro è articolato su più plessi distanti fra loro e la dirigente pretende che io vada a fare le sostituzioni anche in altre sedi. Vorrei capire se, nel caso usassi un mezzo privato, perché non esistono mezzi pubblici che mi consentano di raggiungere le altre scuole e dovessi avere un incidente in itinere, sarei coperta dall’INAIL e dall’assicurazione. Nel mio plesso, dove risulto in servizio, mi reco abitualmente a piedi in quanto vicino alla mia abitazione.

Giulia F.

 

Cara Giulia,

prima di effettuare spostamenti con il tuo mezzo, pretendi dalla tua DS un ordine scritto con l’autorizzazione all’utilizzo, altrimenti potrebbe essere messa in discussione la copertura INAIL. Nel caso in cui il tuo disagio dovesse rispondere ad inderogabili necessità di gestione della scuola, chiedi anche di essere compensata per l’obbligata “Flessibilità organizzativa”, in base all’art. 88 del CCNL in vigore, proporzionalmente al disagio causatoti.