Stampa
Categoria: Quesitario
Visite: 1534

 

Gentili colleghi,

ho preso la decisione di interrompere il mio rapporto di lavoro, quindi di licenziarmi per dedicarmi ad una serie di incombenze familiari. Non ho ancora maturato i requisiti per la pensione, ma non importa, ho di che sopravvivere fino al raggiungimento del requisito ed ho comunque trent'anni di contributi versati. Quello che mi preme sapere è se  la richiesta di dimissioni volontarie va comunque presentata entro i termini previsti per la cessazione dall'impiego di chi va in pensione, perchè in questo caso non sarei più in tempo per farlo, oppure se è presentabile in qualsiasi momento dell'anno.

In attesa di riscontro vi ringrazio e saluto.

Jessika A.

 

Cara Jessika,

il personale docente può rassegnare le dimissioni sia alla fine dell’anno che in corso d’anno. Tuttavia, secondo l’art. 1/1 del DPR 28/4/1998, n.351 esse decorrono non da subito, ma solo dal 1° settembre dell’anno scolastico successivo alla data in cui la domanda è stata presentata. Se quindi presenti la domanda adesso, per esempio, le dimissioni decorreranno solo da settembre 2016: fino a quella data dovrai prestare servizio per non incorrere in penalizzazioni economiche.