Stampa
Categoria: Novembre 2017
Visite: 985

Numero 201, pag 3 - Novembre 2017

BASTA! CON INTERVENTI “RIFORMATORI” SULLA SCUOLA: improvvisati, confusi, scritti male, non condivisi.

BASTA! CON LA VESSAZIONE BUROCRATICA SELVAGGIA: la continua richiesta di compilazione di moduli, griglie, monitoraggi, documentazioni sta diventando prioritaria rispetto alla centralità della DOCENZA, sottraendole energie e tempo.

 

BASTA! CON L'ESTENSIONE DEL TEMPO/LAVORO dettata da un utilizzo sconsiderato e totalmente “deregolato” delle tecnologie: mail, sms e whatsapp NON possono sostituire le comunicazioni ufficiali, e devono comunque essere confinate nel tempo di lavoro.

BASTA! CON LE INTROMISSIONI NELLE SCELTE DIDATTICHE E VALUTATIVE da parte di soggetti esterni e non competenti, che pretendono di parlare di “insegnamento” - AD OGNUNO IL SUO MESTIERE!