Stampa

Numero 195, pag 2 - Giugno 2016

 

Un due tre,

questo ambito fa per me.

 

Quattro cinque sei,

non è quello che vorrei.

Sette otto nove,

incomincio a far le prove,

a far le prove di partenza:

andrò ad Imola o a Cosenza?

Cinque quindici venticinque,

quante sono le province?

Scelgo il mare o la montagna,

la Sicilia o la Romagna?

E se percorro mille miglia

dove lascio la famiglia?

A chi lascio il mio gattino

se mi mandano a Piombino?

L’algoritmo quando sceglie,

può mandarmi anche a Bisceglie?

Settantaquattro, ottantasette,

non son mica barzellette,

ottantotto ottantanove novanta,

la preoccupazione è tanta.

A Forlì c’è la stazione?

Arriva l’autobus a Venzone?

Novantanove, inserisco Pavia:

siamo ormai alla follia.

Finalmente arrivo a cento:

preso in giro un po’ mi sento.

        (Chiara Moimas)